Analisi sfilate Londra PE 19

Continuano le nuove tendenze moda alle sfilate Primavera Estate 2019: oggi analizziamo i look migliori della settimana londinese.

Tra le novità di quest’anno: Victoria Beckham, che ha sfilato per la prima volta a Londra celebrando il decimo anniversario della sua casa di moda: la stilista ha mantenuto il caratteristico tono minimal ma enfatizzato da volumi ricercati, seguita poi dal debutto di Riccardo Tisci, neo direttore creativo per Burberry, che con la sua nuova visione è riuscito però a mantenere carattere e femminilità; inoltre la maison adotterà sempre di più il concetto di moda ecosostenibile.

Da Los Angeles arriva il divieto di vendita di pellicce: questa sensibilità ambientale ha contagiato numerosi designer, che stanno seguendo questa nuova strada, utilizzando sempre di più tessuti green dalle fibre riciclate, adottando così una politica che rappresenta una grande svolta nel mondo della moda.

Sono emersi, inoltre: dettagli d’ispirazione marittima per JW Anderson, il ritorno nostalgico del vichy per Molly Goddard e l’effetto trasparente del PVC portato da Mary Katrantzou.

Tra i colori emergenti di Londra spicca la tonalità sabbia, come il beige del trench Burberry, capo iconico del british style.

Per quanto riguarda i capi chiave: il “daddy blazer”, di misura oversize e dal taglio sartoriale, sui toni neutri, come quelli di Ports e JW Anderson, che in nuance più intense, come quello di House of Holland.

Vuoi saperne di più?

All’interno del nostro portale troverai analisi più approfondite riguardo la London Fashion Week e quella di New York. In arrivo anche tutti gli aggiornamenti sulla settimana della moda di Milano, iniziata proprio oggi.