Swipecast: una rivoluzione?

Il potere di una fashion agency nelle tue mani

models - Swipecast: una rivoluzione?
(Photo: Jono Parker)

Se citiamo i nomi Gisele, Kate, Bella, Gigi, che cosa vi viene in mente? Nulla? Sicuri?

Secondo noi le fashion addicted hanno colto i suggerimenti e sanno che ci riferiamo alle modelle più quotate e famose su scala internazionale. Queste donne forti e perfette sono le collaboratrici fidate di alcune delle più grandi agenzie di scouting in circolazione.

Immaginate di essere un/a modella/o ancora non troppo famosa e di ricercare quindi delle nuove opportunità professionali. Che fare?
Prima di tutto è necessario farsi seguire da un’agenzia di moda e avere un portfolio che vi renda giustizia (una serie di scatti fotografici che valorizzino le vostre aree estetiche migliori). Subito dopo dovrete colpire l’attenzione di qualche direttore casting, o semplicemente entrare nelle grazie di uno stilista, ed ecco: il gioco è fatto, avrete un ingaggio.

Questo percorso professionale sembra semplice, ma, credeteci, non lo è affatto. È una strada colma di buche e ostacoli nei punti meno imprevisti (tanti sacrifici, rinunce, spostamenti stressanti e costi); ad esempio, se vi dovessero chiamare a Parigi, dovrete necessariamente trovare una camera o appartamento di appoggio e l’agenzia che ve lo procurerà vi rimborserà questa spesa solo dopo molte settimane.
articolo sara - Swipecast: una rivoluzione?


Questo arduo viaggio nel mondo della moda visto dagli occhi di chi calca le passerelle più famose al mondo sta forse per concludersi grazie all’arrivo di Swipecast, un’app pensata proprio per fotografi, direttori di casting, stilisti e modelle/i.

Quest’app è stata lanciata da Peter Fitzpatrick (già capo dell’agenzia di modelle Silent Models NYC) e si pone l’obiettivo di mettere in contatto i vari operatori di settore eliminando l’intermediazione delle agenzie di moda e scouting.

Quest’app è stata definita “la Uber delle modelle”, perché fornisce tantissime opportunità. Vediamole insieme:

– La possibilità di caricare il proprio portfolio e incrementarne la visibilità
– Contattare gli operatori in tutta semplicità e sicurezza evitando le brutte sorprese
– Realizzare delle recensioni post collaborazione (ho lavorato bene con quel fotografo perché…)
– La possibilità di visionare gli indici di gradimento dei modelli/e
– Programmare dei lavori e pubblicare gli annunci
– Pagamenti sicuri e veloci

swipecast - Swipecast: una rivoluzione?
(Photo: Swipecast app)

Quest’app porta un altro benefit davvero interessante: la possibilità di velocizzare e ampliare il proprio guadagno, un 90% di profitto e una commissione verso la app del 10%. Fitzpatrick ha dichiarato in un’ intervista:

“Hai la possibilità di ottenere un lavoro per 750 dollari ed essere pagato subito: vieni ingaggiato di mercoledì e i soldi vengono accreditati sul tuo account venerdì. Puoi pagare il tuo affitto e uscire a comprare un paio di scarpe con il tacco.”

Un’innovazione che inevitabilmente lancia una riflessione:  che fine faranno le agenzie di scouting? Dovranno iniziare a preoccuparsi? Noi pensiamo che queste due realtà coesisteranno senza difficoltà e ottimizzeranno le relazioni tra operatori di settore.

Secondo Fitzpatrick è arrivato uno strumento in grado di “democraticizzare il processo”. Swipecast è utile per individuare nuovi talenti e a dare spazio a quelle start up del mondo della moda che spesso non hanno i mezzi per ingaggiare volti interessanti o semplicemente lavorare con dei creativi di talento.

Ne siamo certi: Swipecast è una rivoluzione che cambierà le carte in tavola e ci regalerà delle opportunità mai immaginate.

Crea la tua linea di moda!

Siamo la prima trend library tutta italiana che ti offre una panoramica dettagliata delle prossime tendenze fashion.
Se ti iscrivi subito, potrai usufruire di una prova gratuita di 24 ore.
Inizia la prova gratuita