Nuove mete per viaggi alternativi

I nostri suggerimenti per l’estate 2019

Un viaggio lontano da casa, dai ritmi e dalle persone e abitudini di tutti i giorni è il modo migliore che io conosca per recuperare le energie sacrificate alla quotidianità e viversi al meglio la propria parentesi di fuga dal quotidiano.

Se qualcuno più bravo di me riesce a farlo senza prendersi a sberle con la valigia, il relax è assolutamente assicurato!

Ecco a voi miei suggerimenti per l’estate 2019.

Per chi è un tipo un po’ spirituale, amante dei pantaloni morbidi stile Yoga, le mete interessanti potrebbero essere un paio.

nolan di meo Ump OlfTLNM unsplash - Nuove mete per viaggi alternativi
(Photo: Prefettura di Wakayama in Giappone)

Per esempio la Prefettura di Wakayama in Giappone: da quando asceti e monaci cominciarono a frequentarla divenne un luogo sacro, dedito alla preghiera e alla meditazione.

Per i giapponesi e i turisti che hanno la fortuna di poterla visitare, è diventata il simbolo dell’unione tra la forza spirituale e la potenza della natura, in quanto, in barba a ogni credenza, è rimasto un luogo immutato nel tempo, la cui bellezza selvaggia stimola con potenza il culto dell’adorazione divina. Una vacanza all’insegna della purificazione in cammino tra sentieri di pellegrinaggio che si fondono con il cuore della montagna e le cui piccole strade selciate ospitano importanti santuari scintoisti e “onsen” (sorgenti termali naturali). Tutto da vivere pernottando negli “hukubo”: templi buddisti nati per ospitare pellegrini, ma che oggi accolgono i turisti. 

Se sei un uomo (ahimè, noi ragazze non siamo ben accette) nel terzo dito della penisola Calcidica della Grecia, esiste un luogo estremamente mistico che vanta ben 20 monasteri abitati e una cultura millenaria di preghiera e silenzio. Purtroppo per entrare è necessario munirsi di un permesso di 4 giorni della curia di Ouranopoli, in quanto il Monte Athos, del quale sto parlando, è una repubblica indipendente appartenente alla chiesa ortodossa.

Se però, come me, tra spiritualità e scarpa con tacco fate vincere spesso quest’ultima, la Penisola Calcidica può offrirvi anche mete ben più amene e meravigliose a costi più che affrontabili.

la calcidica - Nuove mete per viaggi alternativi
(Photo: La Calcidica)

Infatti le altre due dita di questa zona, a un’ora di macchina da Salonicco, hanno, nella località di Kassandra, bar e pub per far festa prima e dopo cena. Mentre, nella località di Sinthona, troviamo un po’ meno movida ma spiagge decisamente più belle e selvagge da esplorare. In entrambi i siti è possibile usufruire di un ombrellone e di una sdraio con la semplice consumazione di una coca cola.

Il cibo in Grecia è davvero ottimo e, oltre alle variegate specialità culinarie, si può contare sul pesce: sempre fresco e a buon mercato.

scotland.org  - Nuove mete per viaggi alternativi
(Photo: Seilebost, Luskentyre Sands, Isle of Harris, Outer Hebrides – scotland.org)

Un altro lussureggiante paradiso con scarsa presenza di esseri umani nel quale trascorrere le proprie vacanze è la Scozia, più precisamente le Ebridi Esterne, ovvero quelle isole collocate al largo della Costa Occidentale. Il territorio è così incontaminato da ospitare molti più animali che esseri umani, infatti è molto più probabile che diciate “buongiorno” a una balena piuttosto che al vostro vicino di struttura.

Quindi, tra balene, delfini, aquile, orche e cervi in quantità… aiuto, mi serve una scarpa comoda per tagliare la corda!!!

Ma se io fossi una banale viveur, amante degli esseri umani e con una voglia folle di indossare la “catavalanga” di vestiti multicolor di seta indiana che ho comprato per quest’estate?

Ecco tre mete top, da non lasciarsi scappare.

marcopolo tv - Nuove mete per viaggi alternativi
(Photo: Batumi – Marcopolo TV)

La Georgia, con la città di Batumi affacciata sul Mar Nero, è una grande fucina dell’arte a cielo aperto. Passeggiando per le vie di questo luogo delizioso potrete ammirare diverse sculture esterne, quasi si trattasse di un immenso museo. La più famosa e chiacchierata di questi ultimi anni si chiama “Ali e Nino”, in onore dei due amanti sfortunati divisi dalla prima guerra mondiale in quanto, rispettivamente, mussulmano e georgiana. L’imponente istallazione di metallo prevede un congegno che la rende mobile, così, alle prime luci del tramonto, li si può ammirare mentre si ricongiungono in un bacio dolcissimo che dura una notte e si placa ingiustamente con le prime luci del mattino. Gli hotel di lusso e le spiagge amatissime dai giovani fanno il resto, rendendolo un posto perfetto di piacere e divertimento.

Un’altra meta estremamente mondana e in vorticoso aumento di gradimento è lo Stato di Santa Caterina in Brasile. Denso di spiagge iper affollate dove il divertimento è sfrenato fino all’alba, offre alloggi di lusso ma anche sistemazioni più alla portata di tutti.

È particolarmente apprezzato per il turismo dei surfisti classici, ma anche di quelli “anomali”: nella spiaggia di Praia Joaquina è infatti diventata un’attività estremamente divertente prendere sotto braccio un surf e usare le innumerevoli dune come fossero onde. Questa sì che una cosa da provare per chi, come me, ha l’equilibrio di un pinguino!

Con spirito nazionalista (e un pizzico di orgoglio personale), concludo con la meta italiana più fashion per le vacanze del 2019.

hello italy - Nuove mete per viaggi alternativi
(Photo: Hello Italy)

Signore e signori, in rapida ascesa, con un gioco di contrasti vividi e lucenti tra terre brulle e mari cristallini troviamo… la Calabria!

Se la vorrete visitare vi conviene partire da Cosenza, il cui centro storico è uno tra i primi esempi meridionali di turismo sostenibile.

Ho letto diversi articoli che destinano la località al viaggiatore internazionale, ma vorrei fare un inciso su questo tema.

L’Italia è un’opera d’arte e ciò che abbiamo sotto i nostri sandali più belli è spesso considerato un posto unico da visitare… dal resto del mondo.

Perché? Continuo a chiedermi io.

Godiamoci un po’ di vicinanza con ciò che è nostro, fermiamoci a raccogliere un fico d’India direttamente da una pianta e, in barba alle punture delle sue spine, sbucciamo il frutto ancora caldo di sole.

Infiliamoci nelle botteghe della Puglia ad annusare la fragranza del loro pane con le olive e ad ascoltare la chiacchiera rotolante degli abitanti del posto. Riempiamoci le orecchie del rumore del mare, oppure sentiamo sulle braccia scoperte il sibilo fresco delle nostre montagne del nord mentre ordiniamo una meritata fonduta di formaggio dopo una camminata a forte pendenza in Val D’Aosta. Chiacchieriamo con un contadino sardo e facciamoci una risata con il bagnino romagnolo. Ascoltiamo un vecchio pescatore ligure e assaggiamo il gusto corposo di un vino toscano, bevuto nel tramonto più languido.

Prima di partire per l’altro capo del mondo, fermiamoci un attimo e guardiamoci attorno. 

Spostiamo lo sguardo solo un po’ più in là, in un orizzonte che così lontano non è, ma che ci trasmette la gioia di esplorare.

Entusiasmiamoci e raccontiamo l’Italia agli italiani.

Forse non sarà sempre così trendy ma, sicuramente, è tutta meravigliosamente nostra.

Crea la tua linea di moda!

Siamo la prima trend library tutta italiana che ti offre una panoramica dettagliata delle prossime tendenze fashion.
Iscriviti ora