L’importanza di chiamarsi Elisabetta Franchi

La stilista approda in tv con un docu-reality sulla sua vita

eli1 - L'importanza di chiamarsi Elisabetta Franchi
(Photo: Elisabetta Franchi)

Settembre è il mese dei nuovi inizi.

In questo periodo dell’anno si rientra riposati (o almeno così si spera) dalle vacanze e si riapre l’agenda per mettere in ordine gli impegni lavorativi in arrivo e i progetti in cantiere.

A settembre riaprono le scuole, si fa ritorno alla propria scrivania in ufficio e, così come il tran-tran quotidiano riprende a scorrere, allo stesso modo anche i palinsesti tv riprendono dopo lo stop dell’estate con programmazioni piene di novità.

Già. A settembre infatti cominciamo a scoprire quali saranno i programmi che seguiremo e ai quali ci affezioneremo nel corso dell’autunno, quando il clima più freddo ci farà venire voglia di dedicarci tante serate davanti alla tv coperti da un morbido plaid.

E quest’anno, tra questi nuovi programmi, c’è un volto molto noto dell’industria del fashion: la stilista bolognese Elisabetta Franchi.

Dal 12 settembre la sua vita andrà in scena con il docu-reality “Essere Elisabetta”, nato dall’idea del giornalista e autore tv Gabriele Parpiglia.

ess - L'importanza di chiamarsi Elisabetta Franchi
(Photo: Essere Elisabetta)

Real Time, il canale che trasmetterà in esclusiva lo show, sembra essere a tutti gli effetti l’emittente perfetta: con i suoi numerosi e seguitissimi reality su lifestyle, moda e cucina ha saputo fare di questo genere televisivo il suo vero e proprio tratto distintivo.

E la figura di Elisabetta, carismatica e inarrestabile, sembra essere quella giusta per questo tipo di show.

Il docu-reality inizierà con uno dei più recenti apici nella carriera della stilista: la celebrazione del ventesimo anniversario del suo omonimo brand, che dal 1998 si fa strada a suon di successi nel panorama italiano e internazionale del fashion.

La narrazione si dipanerà tra la coinvolgente vita privata della Franchi, oramai seguita sui social quotidianamente da circa 1,7 milioni di followers, e la frenesia della sua vita lavorativa, che la vede al comando di un’azienda dai numeri imponenti: un fatturato di 117 milioni di euro nel 2018, 85 store monomarca e ben 350 dipendenti.

La sua storia è una storia che parla di rivalsa, passione e fatica: una di quelle storie a cui è impossibile non appassionarsi.

elis - L'importanza di chiamarsi Elisabetta Franchi

Il documentario ci accompagnerà attraverso le tappe di vita di una vera e propria “self-made woman”, che è passata dai suoi inizi umili tra i banchi del mercato a vestire oggi star del calibro di Jennifer Lopez, Emily Blunt, Kendall Jenner e Dita Von Teese.

Ma non sono solo le donne straniere ad apprezzare lo stile femminile e moderno di Elisabetta. Anzi.

È ormai enorme il seguito di influencers e personalità dello spettacolo made in Italy che la amano e indossano le sue creazioni.

Al suo party per i 20 anni del brand, evento in grande stile tenutosi nel dicembre dello scorso anno e che ha generato un incredibile riscontro di followers su Instagram, hanno partecipato volti noti come Melissa Satta, Simona Ventura e Chiara Biasi.

Sì, perché Elisabetta ha saputo creare un filo diretto coi suoi followers, trasformando il suo profilo Instagram in una finestra spontanea sulla sua vita, fatta di amici e famiglia, e approfittando al contempo della sua posizione di spicco per veicolare messaggi importanti.

eflove - L'importanza di chiamarsi Elisabetta Franchi
(Photo: #EFlovesdogcontest)

Come quello della tutela degli animali, punto fermo alla base della Fondazione Elisabetta Franchi Onlus, un progetto che è partito dalla adesione della stilista alla LAV per eliminare totalmente pelli, piume e pellicce da ogni collezione, fino ad arrivare alla costruzione di un rifugio per cani nel Nord della Cina e all’iniziativa Dog Hospitality, che ha permesso ai dipendenti di portare il proprio amico a 4 zampe in ufficio per non lasciarlo solo e migliorare l’atmosfera lavorativa.

“Essere Elisabetta” sembra quindi il naturale prolungamento di questa continua condivisione, in un formato che promette di appassionare e che ci porterà a stretto contatto con il carattere e il talento di una donna che ha fatto del motto “se vuoi, puoi” un vero stile di vita.

Crea la tua linea di moda!

Siamo la prima trend library tutta italiana che ti offre una panoramica dettagliata delle prossime tendenze fashion.
Se ti iscrivi subito, potrai usufruire di una prova gratuita di 24 ore.
Inizia la prova gratuita