Fashion Agenda 2020

Il programma degli appuntamenti fashion da non perdere

 

jan kahanek g3O5ZtRk2E4 unsplash scaled - Fashion Agenda 2020

Un nuovo anno è iniziato: il 2020 è già qui.
Cosa aspettarsi da questo anno dal numero doppio?

Beh, i professionisti e gli appassionati del mondo moda faranno meglio a preparare le nuove agende e scaldare i motori, perché i primi mesi del 2020 si presentano come una vera intensissima full-immersion nel fashion.

Con la London Fashion Week uomo già alle spalle, oggi è il giorno in cui si chiude anche l’edizione 2020 di Pitti Immagine Uomo.
La kermesse fiorentina è l’evento che si trasporta nel pieno del mese del menswear: alla Fortezza da Basso, più di 1203 marchi italiani ed esteri hanno esposto le loro nuove collezioni per l’autunno-inverno 2020-2021.

Tanti gli eventi speciali: dalla sfilata firmata Jil Sander nel complesso spettacolare di Santa Maria Novella, al designer Stefano Pilati alla Stazione Leopolda, al debutto in passerella di K-Way.

A cogliere l’occasione per celebrare traguardi importanti sono stati i brand Woolrich (che compie ben 190 anni con l’installazione “The Ultimate Woolrich Experience”) e Brioni, fiera di lusso della moda maschile che proprio a Firenze nel 1952 fu protagonista della prima sfilata di moda maschile nella storia.

Pitti Immagine Uomo 2020
Pitti Immagine Uomo a Firenze (Photo: AKAstudio)

Se a Firenze si chiude un sipario, a Milano se ne apre un altro.
Parliamo della Milano Fashion Week di moda maschile, che da oggi fino al 14 porterà nel capoluogo lombardo una delle edizioni più ricche e internazionali di sempre, con 26 sfilate, 46 presentazioni, 5 presentazioni su appuntamento e 22 eventi.

Novità centrale di quest’anno sarà il ritorno della sfilata singola: Gucci dedicherà infatti la sua sfilata dell’ultimo giorno interamente alle collezioni uomo, così come faranno N°21 e Salvatore Ferragamo.

Il grande assente? Versace. Il brand salterà a piè pari la Milano Fashion Week e presenterà le sue collezioni A/I 20/21 a febbraio insieme nell’ambito della settimana milanese della moda femminile.

A chiudere, la Paris Fashion Week moda uomo celebrerà i brand del gruppo LVMH, che saranno protagonisti assoluti della kermesse: da Dior Homme a Louis Vuitton, tanto per citare due nomi eterni dell’olimpo del fashion.

Oltre alle maison storiche, gli occhi saranno puntati sull’uscita finale di Off-White il giorno 15 gennaio, data che segnerà il ritorno sulle scene di Virgil Abloh, ritiratosi per un periodo dal mondo fashion per prendersi una pausa “detox”.

Virgil Abloh Off-Wihite
Virgil Abloh alla sfilata Off-White A/W 19 (Photo: Mr Victor Virgile/Gamma-Rapho via Getty Images)

A intervallare le svariate e importanti fiere del settore, come Panorama Berlin (che ospiterà la fiera separata chiamata Neonyt, dedicata alla moda green e sostenibile) e la Copenhagen International Fashion Fair, troviamo l’appuntamento affascinante e sempre imperdibile con la Haute Couture.

Cerchi un modo semplice per fare ricerca tendenze?
È Fashion for Breakfast! Iscriviti subito.
Scopri di più

Dal 20 al 23 gennaio infatti sarà la magia dell’alta moda a invadere Parigi. E gli avvenimenti da seguire sembrano davvero essere tanti.

Uno tra tutti la presenza, come ospite, del designer indiano Rahul Mishra, stilista che con il suo omonimo brand porta avanti la “slow fashion” e la cultura dei tessuti tradizionali: sarà la prima volta di uno stilista indiano ai giorni della Haute Couture parigina.

E c’è grandissimo fermento anche per quanto riguarda maison Valentino: PierPaolo Piccioli svelerà infatti proprio a Parigi la sua nuova collezione per Moncler. Appuntamento per il prossimo 20 gennaio al Musée Picasso.

E sempre in data 20 gennaio aprirà, negli spazi della fondazione francese Association Azzedine Alaia, la mostra dal titolo “Alaia and Balenciaga: sculptors of shape”.
Come suggerisce il titolo, il percorso espositivo (che si sposterà in luglio alla Balenciaga Foundation) conterà ben 80 pezzi di alta moda dei due creativi, per la prima volta presentati insieme.

Sempre rimanendo a Parigi, si potrà fare una pausa dal mondo moda e approdare in quello del design e dell’arredamento.
Questo grazie alla mostra organizzata da Modernica, brand losangelino che da 25 anni crea pezzi di design artigianali con materiali ricercatissimi. L’esposizione “Case Study Furniture Shell Chairs”, presso il concept retailer Legacy Store, metterà in mostra il classico modello di sedia del marchio declinato nello stile di artisti come Murakami, Basquiat e Keith Haring.

modernica sedie
Alcune delle sedie d’artista esposte all’esibizione di Modernica (Photo: Modernica/Legacy Store)

Abbandonato il caotico mese di gennaio, se ne aprirà uno ancora più movimentato.
Febbraio infatti inizierà subito con la New York Fashion Week uomo dal 3 al 5 del mese, subito seguita dalle sfilate donna che animeranno la Grande Mela dal 6 al 13.

Ma febbraio sarà anche il mese di due importanti fiere di settore.
Prima Milano Unica (dal 4 al 6), punto di riferimento per gli addetti del settore tessile e accessori, che con le sue Tendenze crea ispirazioni e suggestioni con attente interpretazioni della società contemporanea. Senza dimenticare anche l’importante Progetto Sostenibilità, che mette al centro il futuro del settore valorizzando le imprese che realizzano innovazioni nel mondo della moda green.

A seguire, Premiere Vision, fiera parigina della moda e del tessile che dall’11 al 13 del mese riunirà oltre 2.600 espositori e riceverà circa 120.000 professionisti del settore.

Dai alla tua professione il massimo risalto: scopri la sezione Chi fa Cosa e iscriviti subito!
Inserisci la tua attività

Entrando nel pieno del mese, si susseguiranno i tre eventi centrali del periodo delle sfilate di moda donna: stiamo parlando della London Fashion Week (dal 14 al 18 febbraio), la Milano Fashion Week (dal 18 al 24) e, in ultimo, la Paris Fashion Week (dal 24 febbraio al 4 marzo) che chiuderà il sipario del mese degli show (almeno fino a settembre!).

Tornando in patria, a fine febbraio (dal 20 al 23) Milano ospiterà in zona Tortona l’evento White Milano, con i suoi oltre 550 marchi e 27mila visitatori, che si conferma ad ogni edizione il marketplace ideale dove la moda donna interagisce con i più influenti player internazionali del settore, in un contesto ricco di vita e movimento.
Con un’accurata selezione internazionale, White si rivolge ai compratori e risponde alle necessità del mercato, portando in scena il meglio del panorama fashion attuale nelle sue quattro location di Tortona 27, 31, 35, e 54.

White Milano
Visitatori presso l’ingresso di White Milano (Photo: White Milano)

Non riuscite proprio a fermarvi? Tenetevi pronti per un altro appuntamento che vale la pena segnare sul calendario: dal 1° aprile aprirà la spettacolare mostra che la Fondation Louis Vuitton dedicherà alla fotografa americana Cindy Sherman, mettendo in scena quarant’anni di trasformazioni di un’artista poliedrica e mutevole.

Allora, avete preso appunti?
Saranno due mesi instancabili, ma di certo non ci sarà da annoiarsi.
E non dimenticare di rimanere aggiornato con i nostri articoli sulle fashion week, per seguire insieme a noi il ricchissimo periodo delle sfilate.

Ogni settimana ti forniamo le ultime novità sul mondo moda: iscriviti alla nostra Newsletter!

Crea la tua linea di moda!

Siamo la prima trend library tutta italiana che ti offre una panoramica dettagliata delle prossime tendenze fashion.
Iscriviti ora