Input tendenze Autunno/Inverno 21-22

Tendenze e riflessioni alla base della stagione Autunno/Inverno 21-22

IMM 1 Lia Bekyan scaled - Input tendenze Autunno/Inverno 21-22
(Photo: Lia Bekyan)

Cosa cambierà nel 2022?

Il 2022 che ci attende è colmo più che di innovazioni e nuove invenzioni, alle quali ormai siamo abituati senza renderci nemmeno conto di quanto influenzano la nostra quotidianità, di riflessioni e prese di posizione su un mondo in cambiamento.

Il cambiamento crea stati d’animo complessi e spesso contrastanti, principalmente portando con sé l’incertezza di quello che sarà, che a sua volta scaturisce in ansia di ciò che non si conosce.

La domanda alla base di questa condizione è il motivo per il quale ci si trova in un tempo di incertezza e, in seconda battuta, come affrontarlo.

La nascita di questa incertezza trova sicuramente le sue radici nella indipendenza d’informazione odierna, che ha creato nuove frequenze e voci che possono ora essere ascoltate. Tutti noi oggi, tramite i nostri dispositivi, possiamo apprendere news e subito dopo ascoltare le opinioni in merito di chiunque abbia voglia condividerle. Questo ci fornisce più versioni e riflessioni su un fatto accaduto, senza che la notizia resti sterile e univocamente interpretabile.

Ne deriva una rete condivisa di opinioni e punti di vista che ci aiuta a vedere la nostra realtà in milioni di modi. L’informazione di cui si parla, oltre alle notizie dal mondo, include anche racconti ed esigenze di una quotidianità diverse dalla nostra.

Un mondo che quindi, per certi aspetti, non è cambiato, ma è sempre stato così: fatto di diversità, che solo adesso abbiamo la possibilità di vedere e sentire.

La considerazione del mondo occidentale come apice di una società sviluppata e vincente, un’economia in rapidissimo movimento e basata su prospetti saldi che ora cambia, proprio perché abbiamo conosciuto, visto e sentito altri “mondi”. Il sud globale può donarci nuovi punti di vista e, di conseguenza, nuove ispirazioni che possono rinvigorire il processo creativo.

IMM 2 Pawel Szvmanski scaled - Input tendenze Autunno/Inverno 21-22
(Photo: Pawel Szvmanski)

Quindi, come comportarsi in un mondo dove le vecchie basi vengono messe in discussione?

L’unica soluzione è essere open-minded, disponibili all’ascolto, saper aprire la propria visuale verso l’altro e, quindi, a nuove possibilità altrimenti inaccessibili se concentrati solo sulla propria realtà.

L’importanza delle piccole comunità

A questo proposito sono sempre più diffusi piccoli gruppi dove ci si ascolta e ci si confronta, allenando la mente a pensare e capire, dedicando tempo alla costruzione di un’empatia spontanea. Non siamo più nell’era del sé, quanto più nell’era di una nuova comunicazione tra noi stessi, le altre persone e il mondo.

L’empatia verso gli altri e le diverse comunità viene tradotta commercialmente in attività locali che vivono dell’energia di un luogo che li sostiene rendendoli irripetibili e aiutandoli a creare prodotti sostenibili. L’ambiente ci fornisce tutto ciò di cui abbiamo bisogno e, per questo, i nuovi materiali arrivano proprio dalla natura.

Il 2022 è l’inizio dei nuovi primitivi: siamo noi, gli esseri umani, che prendiamo responsabilmente dalla terra per vivere il presente in armonia con essa.

Dai alla tua professione il massimo risalto: scopri la sezione Chi fa Cosa e iscriviti subito!
Inserisci la tua attività

La forza delle imprese locali sta anche nella credibilità che comunicano al compratore.
Al consumatore non viene più così facile fidarsi delle grandi compagnie: troppi scandali, troppi misteri, troppa smania di convincere e vendere.
Ogni giorno veniamo colpiti da centinaia di e-mail e adv content che andranno a finire nella “zona celebrale” spam, rendendo così inutili strategie di marketing ormai ben assodate. Bisogna raccontarsi in modo trasparente, comunicare una filosofia di brand che il buyer vorrà fare sua, fidelizzandolo a essa e, secondariamente, ai prodotti venduti.

Anche l’opinione delle persone che conosciamo contribuisce ad accrescere la credibilità di un brand; per questo diventa molto importante, nella fase cosiddetta di pre-buying, creare delle community dove ci si possa scambiare opinioni e commenti (e dove ci sia una comunicazione diretta con il cliente). Anche l’economia sposta il suo centro verso l’ascolto delle esigenze individuali e sullo scambio tra singoli, più che verso le grandi compagnie (peer-to-peer economy).

IMM 3 jr korpa scaled - Input tendenze Autunno/Inverno 21-22
(Photo: JR Korpa)

Una moda sempre più sostenibile

Non si può non parlare del mondo in cambiamento senza considerare il climate change e l’ansia che questa problematica genera in tutti noi. Gli input P/E 21 approfondiscono i soggetti che sentono più vicino a loro questo argomento e le aziende che, dal canto loro, si sono attivate per cercare di arginare i danni provocati anche dall’industria tessile.

Cerchi un modo semplice per fare ricerca tendenze?
È Fashion for Breakfast! Iscriviti subito.
Scopri di più

L’ansia provocata da questo cambiamento si trasforma in benzina per agire, per farsi sentire e non si cercare più di anestetizzarla chiudendo gli occhi e proseguendo con le vecchie abitudini.

Troveremo quindi capi d’abbigliamento che ci parlano di disastri ambientali, tenendoci aggiornati e vigili per quello che riguarda le precarie condizioni del nostro pianeta. Non ci saranno più piccoli corner dedicati alla moda green, con pochi capi fatti di materiali riciclati, ma collezioni interamente realizzate in modo eco sostenibile.

In conclusione, il cambiamento porta sì incertezza e ansia di ciò che è sconosciuto, ma, se si hanno chiare le destinazioni a cui arrivare, porta con sé anche la sicurezza d’intraprendere un viaggio giusto verso un mondo più armonico e, forse, più duraturo.

Crea la tua linea di moda!

Siamo la prima trend library tutta italiana che ti offre una panoramica dettagliata delle prossime tendenze fashion.
Iscriviti ora