2021: l’Anno del Bue

Il capodanno cinese è alle porte e il mondo fashion celebra l’animale dell’anno

anno del bue - 2021: l'Anno del Bue
La statua di un bue situata nel parco del Santuario Fuji Omuro Sengen, prefettura di Yamanashi. (Photo: Keith Crowley / Tokyofotos)

Cos’hanno in comune Barack Obama, George Clooney e Diana Spencer?
Apparentemente, poco e niente.
Invece ecco la risposta: sono nati tutti e tre nell’anno del Bue.

Di cosa stiamo parlando? Dell’oroscopo cinese!
Se infatti noi occidentali ci siamo ormai lasciati alle spalle il capodanno 2021, in Cina i festeggiamenti devono ancora iniziare.
La data da segnare sul calendario è il 12 febbraio, giorno in cui inizierà ufficialmente il periodo più caro al popolo cinese: quello dedicato al loro capodanno, una festa pari -per importanza e preparativi- alle nostre festività natalizie.

Ma se già il 2020, infausto e sfortunato anno del Topo, aveva visto cancellati gli eventi sfarzosi che celebravano solitamente il periodo, sembra non mancheranno gli interrogativi nemmeno quest’anno.

Sì perché la Cina (che fino ad adesso aveva in gran parte contenuto la diffusione del Coronavirus) ha subito una nuova ondata di infezioni proprio questo mese, destando grandissima preoccupazione nel governo del paese, che si trova ora a dover fronteggiare questo incubo proprio alle soglie del capodanno.

Questo periodo dell’anno è infatti quello in cui tipicamente milioni di persone si spostano per i festeggiamenti, soprattutto quei lavoratori che dalle città tornano nel proprio villaggio d’origine a trascorrere le feste in famiglia. Per questo motivo, i governi locali e le aziende delle zone già in lockdown stanno chiedendo ai lavoratori di non partire per il capodanno, offrendo addirittura incentivi come aumenti di stipendio, premi, accordi per usare le ferie in un altro periodo, fino ad arrivare a cene di capodanno gratuite.

In uno scenario d’incertezza come questo non ci resta che stare a vedere cosa accadrà.
Se i tradizionali fuochi d’artificio e le spettacolari parate di maschere cinesi sono ora in bilico, perché non approfondire la storia che si nasconde dietro questa tanto amata festività?

Il protagonista del 2021, come dicevamo, sarà lui: il bue.
Un animale forte ed energico che sembra quasi fatto apposta per ricominciare dopo un 2020 dominato dal Covid-19: secondo il Calendario Lunare Cinese, questo è infatti il segno della prosperità raggiungibile attraverso la forza d’animo e il duro lavoro, un simbolo di pazienza, perseveranza e resilienza che potrebbe cancellare le macerie di un anno del Topo pieno di stravolgimenti e dolore.

burberry anno del bue - 2021: l'Anno del Bue
Il bue è il protagonista indiscusso della capsule collection dedicata da Burberry al capodanno cinese (Photo: Burberry)

L’oroscopo cinese, a differenza di quello a cui siamo abituati, assegna a ogni anno un animale che porta con sé determinate caratteristiche.
Ma come mai proprio gli animali?
Come in ogni tradizione che si rispetti, tutto nasce da una leggenda.

In questo caso, una specie di rivisitazione della storia di Noè.
Secondo il mito, Buddha stava progettando di lasciare la Terra ma, prima di farlo, decide di convocare tutti gli animali per un ultimo addio. Ahimé, solo in 12 si presentarono al suo cospetto.
E proprio quei 12 vennero premiati da Buddha per la loro presenza, il quale decise di intitolare a ognuno di loro un’annata.

Le mille sfaccettature e le storie legate all’oroscopo affascinano anche le culture più lontane, non lasciando indifferente nemmeno il mondo moda, che ormai da molti anni celebra a suo modo il capodanno cinese.

Infatti, da quando il mercato cinese ha assunto un ruolo di importanza centrale nell’economia del mondo del lusso, il Capodanno è diventato una perfetta occasione per i brand di moda, sempre pronti a presentare capsule collection e campagne ad hoc.
Dimostrazione pratica e tangibile del funzionamento dei cosiddetti “localized drops” (uno dei più importanti trend del 2021 per il mercato del lusso), le capsule dedicate al Capodanno cinese rappresentano un’opportunità creativa unica per lasciare andare a briglie sciolte la fantasia e richiamare l’attenzione su pezzi in edizione limitata che cattureranno subito l’occhio dei più appassionati.

E questo nuovo anno del Bue non fa eccezione: i brand piccoli e grandi si scatenano e si lasciano andare a edizioni limitate, esperimenti artistici, capsule collection e capi esclusivi dedicati proprio a questo animale.

Potremmo partire per esempio con Moncler, marchio di Remo Ruffini, che ha deciso di allearsi col fotografo e astro nascente del panorama creativo cinese Leslie Zhang per un progetto fotografico tutto dedicato al Capodanno Lunare Cinese.
Protagonista del progetto è il lancio di una speciale capsule d’ispirazione orientale che celebra l’anno del Bue attraverso gli scatti di Zhang: pose dinamiche e sequenze combinate ricordano il mondo del kung fu e infondono energia e audacia, sottolineando al contempo il comfort e le performance dei capi Moncler e ponendo in primo piano gli accessori realizzati appositamente per la collezione.

moncler ox year - 2021: l'Anno del Bue
Uno scatto di Leslie Zhang per la collezione Moncler dedicata all’Anno Cinese del Bue (Photo: Leslie Zhang)

Anche il brand britannico Burberry sceglie un fotografo cinese per la sua campagna dedicata al nuovo anno.
Feng Li, questo il nome dell’artista prescelto, scatta per la campagna pubblicitaria immagini che mostrano capi e accessori con sfumature accentuate di rosso e giallo -colori che da subito richiamano le decorazioni per le festività del capodanno cinese.
Ciò a cui ruota attorno tutta la collezione è il nuovo monogramma rivisitato per l’occasione: ispirato allo zodiaco cinese, è ravvivato da un’originale illustrazione che omaggia l’anno del bufalo e i suoi significati di potenza e tranquillità.

Ma non poteva mancare (ovviamente) Gucci, brand sempre al passo coi tempi e che non smette mai di stupire. Il marchio guidato da Alessandro Michele celebra l’inizio anno con il lancio di una speciale anime-collection che vede protagonista Doraemon: un gatto-robot spaziale, personaggio celeberrimo della cultura manga, che proprio nel 2021 spegne 50 candeline.

Il risultato? Una serie di capi, scarpe, borse e accessori che riportano, insieme al logo della maison, il muso del gatto spaziale. Su borse, calzature, valigie e giacche a vento torna il monogram classico, ora abbinato all’iconico personaggio, mentre il suo volto simpatico compare anche in versione oversize su t-shirt, felpe, maglieria e sneakers, insieme al logo “GG”.

Il 7 gennaio ha segnato l’arrivo anche di un nuovo drop: quello di North Face, che celebra a suo modo il capodanno cinese giocando con il colore rosso e rivisitando i suoi classici capi sportivi.

L’iconica Mountain Light Jacket, per esempio, è caratterizzata da una stampa floreale intricata che incorpora un bue illustrato e dall’avvento della variante rossa: una tonalità che simboleggia la fortuna nella cultura cinese. T-shirt e felpe con cappuccio presentano una grafica simile in rilievo di color oro (altra tonalità culturalmente significativa), mentre una piccola borsa a tracolla presenta una stampa di bue tono su tono che celebra il segno del 2021.

Rimanendo nel mondo dello sportswear una menzione speciale va a Stussy, brand che ha presentato sul mercato i frutti della sua attesissima nuova collaborazione con Dior.
Il risultato è un’esclusiva capsule collection ideata appositamente per il capodanno cinese e ispirata alla tradizione orientale: tutti gli articoli della collezione saranno infatti impreziositi da apposite grafiche che renderanno omaggio al bue, simbolo del nuovo anno.

dior x stussy - 2021: l'Anno del Bue
Una giacca della speciale capsule Dior x Stussy dedicata all’Anno del Bue (Photo: Dior x Stussy)

Questo è stato possibile in particolare riesumando alcune delle idee che avevano reso vincenti le ultime capsule, come il ricorso al lettering “Dior” attraverso il font del marchio californiano, oppure l’iconico monogram sviluppato in sinergia dalle due aziende. I dettagli sono stati dunque applicati in relazione al vero protagonista di questa linea d’abbigliamento: la vistosa grafica che ritrae il contorno del volto di un bue, al cui interno si possono trovare i pattern sopracitati.

Anche il mondo delle sneakers non resta a guardare: arrivano le proposte realizzate ad hoc di Nike e Vans.
Nike propone una capsule collection ricchissima, con diverse reinterpretazioni di alcuni dei suoi modelli di scarpe più famosi: dalle Dunk Low alle Blazer Mid SuperRep2, dalle Ari Max 2090 alle Jordan. Tutte in una rinnovata veste ispirata alle tradizionali feste popolari cinesi, con grafiche che rimandano ai fiori e ai fuochi d’artificio.

Vans invece sceglie il designer cinese Suwukou per dare vita a una collaborazione che celebra il capodanno e genera nuove interpretazioni dei modelli classici e più amati.
In sinergia con Suwukou, il brand ha attinto ai creativi locali del mondo dello skateboard, dell’arte, della musica e della cultura di strada al fine di reinventare le sue sneakers iconiche: la tomaia delle Era è realizzata in pregiato materiale scamosciato (in versione bianca o celeste), mentre Old Skool Sk8-Hi sono stati aggiornati con iterazioni monocromatiche verdi e rosa.

Crea la tua linea di moda!

Siamo la prima trend library tutta italiana che ti offre una panoramica dettagliata delle prossime tendenze fashion.
Se ti iscrivi subito, potrai usufruire di una prova gratuita di 24 ore.
Inizia la prova gratuita