21 Dicembre 2016

Denim P/E 18: LINEE

  • Ampio: linee ampie per un jeans che assomiglia ad un pantalone in stile anni settanta con gamba che si allarga al fondo fino a coprire le scarpe;

 

  • Camicia Bohemien: la camicia di jeans viene reinterpretata in stile bohemien con volumi ampi soprattutto nelle maniche. Anche il fusto ha linee morbide che ricordano i caftani, insieme a ricami e nappine che danno un tocco etnico-romantico;

 

  • Vita alta: la vita alta ritorna anche nel mondo denim, con linee morbide dall’aspetto vintage portati con bluse o t-shirt;

 

  • Giacca Ricostruita: il giubbotto di jeans ritorna protagonista ma trasformandosi in una giacca ben più costruita e strutturata con linee ampie, tagli e intrecci patch;

 

  • Jeans Ricostruito: il vintage è ben sviluppato soprattutto nel denim in cui viene interpretato con modelli ricostruiti da pezzi provenienti da capi diversi assemblati tra loro esaltando la diversità di colore e materiale;

 

  • Mini: la gonna corta in jeans ritorna ad essere presente con sfrangiature, patch ed effetti vintage, il tutto sempre su una lunghezza ridotta

 

  • Shorts: continuano ad essere protagonisti in diverse sfumature, a vita alta o bassa, chiari o scuri, molto sfrangiati con buchi e rovinature

 

  • Rouches: le rouches anche nel mondo denim vengono utilizzate per creare uno stile romantico per camicie, giubbotti e abiti; sfrangiate o rifinite, alte o basse, caratterizzano i capi muovendoli con giochi di volume

 

  • Spacchi: i pantaloni di jeans sono mossi da spacchi laterali interni, esterni o frontali,che aprono la vista sulle caviglie e talvolta arrivano fino a sotto il ginocchio