20 Marzo 2018

Sfilate A/I 18/19: CAPI CHIAVE

  • Gipsy dress: presenta un patchwork di stampe foulard, micro geometriche, floreali in tonaità autunnali. Sfiora il suolo ed ha il fondo asimmetrico;
  • Full volume dress: abito lungo pieno di volume è presentato spesso con collo dolcevita e maniche ampie;
  • Blazer dress: sulle passerelle in total black, è fatto di materiali tattili come ciniglia, raso o broccati. Il blazer è perfettamente sagomato sul corpo con il punto vita accentuato;
  • Tailleur anni ’80: per l’Autunno/Inverno 18/19 ha diverse interpretazioni. Marc Jacobs, con un powerful color block, lo struttura con spalle ampie e pantaloni di volume; Quello di Alexander McQueen e Balenciaga è un power suit sfiacato con pantalone ampio sulla caviglia;
  • Tuta sportiva: completo del tutto diverso è quello della tute sportive che ha un sapore ski-sport e vintage, con colour blocks e zip colorate;
  • Gonna asimmetrica: dona movimento al look. Spesso sembra un altro capo legato in vita, come per Edun Choin e Monse, oppure è fatta da tessuti scivolosi come il raso, anche stampato;
  • Blusa satin: la blusa è di satin molto lucido e sciviloso, questo aspetto viene enfatizzato dal volume delle maniche e del petto;
  • Camicia con manica ampia: viene donato volume da  maniche ampie, che presentano bombature anche nelle spalle;
  • Cappa over: in versione vintage e più classica, fatta di panno jacquard o montone, oppure una proposta moderna ed active quella di Trussardi, Salvatore Ferragamo e Off-White;
  • Active coat: la versione tecnica del cappotto è il trend che arriva direttamente dal mondo sportswear anni ’90, colori acessi e blocchi colore;
  • Trench in pelle: il tipico capospalla primaverile viene trasportato sulla stagione invernale. La pelle più utilizzata è quella liscia, in tonalità calde;
  • Pantalone ampio: continua la tendenza del pantalone ampio, per l’Autunno/Inverno 18/19 è una versione più voluminosa del chino maschile.